Quello che scoprono gli esperti dopo l’incendio di Notre-Dame è inquietante

Uncategorized

17/04/2024

Nell’aprile 2019, il mondo ha assistito con orrore alle fiamme che hanno coinvolto uno dei luoghi di culto più iconici del mondo, la cattedrale di Notre-Dame di Parigi. In seguito a questo incendio, non ordinario, l’edificio è andato quasi completamente distrutto, insieme agli innumerevoli pezzi di storia che conteneva al suo interno. Un anno dopo, durante il restauro delle travi e degli archi gotici di Notre-Dame ad opera degli esperti, tra i cumuli di cenere e detriti fu fatta una scoperta inquietante.

L’inizio della fine

Il 15 aprile 2019, tutto sembrava normale a Notre-Dame de Paris, o almeno lo era fino alle prime ore della sera. È stato allora che un allarme ha informato il personale sulla presenza di un incendio nella Cattedrale di Parigi. Dopo aver evacuato tutti i presenti, si sono precipitati all’interno per cercare di spegnere l’incendio prima che si propagasse e hanno scoperto che non era dove pensavano che fosse. Di conseguenza, quando hanno individuato l’incendio, era già troppo tardi. Scoprite come la città è riuscita a fermare l’incendio.

PreviousSeguente