Ecco i 10 alimenti che non vanno messi in frigorifero

Intrattenimento

17/10/2021

Dopo aver fatto la spesa, mettere il cibo nel frigorifero per farlo durare più a lungo, sembra la scelta più adatta. Ma vale per tutti gli alimenti? Nonostante le basse temperature giovano alla gran parte degli alimenti freschi, non tutti necessitano un posto nello scomparto frutta e verdura del vostro frigorifero.

Scopriamo insieme quali sono gli alimenti che non vanno messi in frigorifero!

Il melone

Se acquistato intero, il melone va lasciato fuori dal frigorifero per non alterare la consistenza della sua polpa, che altrimenti diventerebbe tropo “farinosa”, inoltre le temperature troppo basse dimezzano le sue proprietà anti ossidanti. E’ consigliato metterlo in frigorifero solo se già tagliato.

I pomodori

I pomodori conservati in frigorifero perdono gran parte del loro gusto e della loro consistenza, per non parlare delle loro proprietà e perdono importanti sostanze nutritive. Vanno messi in frigorifero solo dopo essere tagliati, chiusi in un contenitore, ma bisogno consumarli entro 24 ore.

Le cipolle

Le cipolle, per rimanere fresche hanno bisogno di essere in un posto ventilano, magari in un sacchetto di carta. Metterle in frigorifero non solo le farà seccare e ammuffire più rapidamente , ma rilasceranno quel fastidioso odore che invaderà tutti gli scompartimenti.

Le patate

E’ uno degli alimenti più amato nella cucina e si presta a tantissime ricette. Le patate per durare più a lungo hanno bisogno di buio e di un luogo fresco. Il frigorifero sembrerebbe il luogo perfetto… e invece no! Le temperature del nostro elettrodomestico preferito sono troppo n=basse e potrebbe rovinare il prodotto.

Il caffè

Che il caffè mantenga il suo aroma se riposto in frigorifero, è solo una leggenda. Il caffè, che sia in grani o macinato, ama i luoghi freschi e asciutti e non ama le basse temperature. Per tenerlo fresco e aromatizzato sarà sufficiente metterlo in un contenitore ben sigillato.

L’aglio

L’aglio fa benissimo alla nostra salute e rende gustosi molti dei nostri piatti. Va conservato, come le cipolle, in un luogo ventilato e fresco, con temperature intorno ai 16 gradi. Mettendolo in frigo rischiereste che diventi gommoso e che marcisca più velocemente, lasciando uno sgradevole odore.

Il miele

Quanto è buono il miele? Oltre ad essere buono grazie al suo gusto dolce e gradevole, il miele ha tantissime proprietà nutritive che fanno molto bene al nostro corpo. E’ sconsigliato metterlo in frigo a temperature basse perché lo zucchero che contiene tenderà a cristallizzarsi e perdere parte delle sue proprietà.

L’Avocado

Si potrebbe mettere questo gustoso alimento in frigorifero solo se molto acerbo, nell’attesa che maturi. In realtà, l’avocado andrebbe consumato subito, per godere del suo gusto prelibato. Se ne comprate qualcuno, mediamente maturo, può essere lasciato in un luogo fresco e asciutto per almeno dieci giorni e non perderà nessuna delle sue proprietà.

Il cioccolato

Il cioccolato è uno degli prodotti più amati al mondo: al latte, fondente o aromatizzato, questo alimento non ama le basse temperature che tendono a congelare il burro di cacao ed indurirlo. Per non perdere il suo aroma e il suo gusto, va conservato in un qualsiasi posto in cucina, purché non sia troppo umido.

L’olio di oliva

In quasi tutte le nostre ricette, l’olio d’oliva non manca mai. Un alleato perfetto per condire piatti freddi e insaporire i piatti caldi, essendo un prodotto totalmente naturale, derivato dalla lavorazione delle olive, non è consigliato metterlo in frigorifero perché potrebbe cambiare la sua consistenza e quindi cambiare il suo gusto.